Kamchatka neve & fuoco

un viaggio scialpinistico esplorativo con la guida alpina IMGA Adriano Ferrero

Maggio 2018 date da definirsi

 

 

I vulcani del sud, intorno alla capitale Petropavlovsk, sono relativamente frequentati, quelli del nord invece sono raramente visitati, anche per la logistica complessa e la difficoltà non banale degli itinerari.  É a quest’area selvaggia che dedichiamo il nostro ambizioso progetto. Con un trasferimento locale in elicottero, andremo a stabilire il nostro campo base a quota 1800 m, in vista del vulcano Kliuchevky 4750 m, la massima elevazione della Kamchatka. Con percorsi di uno o due giorni, in parte su ghiacciaio, saliremo il Kliuchevsky stesso e altri vulcani dell’area, in buona parte attivi. Si scia sui fianchi dei vulcani e sui ghiacciai, in un ambiente naturale del tutto particolare, ricco di letti lavici e sorgenti termali. Qui lo sci ha il sapore intenso della vera avventura. Se le condizioni sono favorevoli, si potranno scendere linee nuove e anche ripide.

PROGRAMMA INDICATIVO*

1° giorno.  Arrivo con volo internazionale a Petropavlovsk. Trasferimento in hotel in città o a Elyzovo, oppure in
lodge a Paratunka (località termale di montagna, a soli 45 km).
2° giorno.
Lungo trasferimento (circa 900 km) in minivan verso nord, a Esso o Kozyrevsk (la località esatta dipende da dove sarà disponibile l’elicottero). In alternativa, opzionale con supplemento, trasferimento in elicottero. Sistemazione in lodge o guesthouse o yurta. Nelle vicinanze: possibilità (opzionale) di bagni in piscine calde naturali e/o di visitare un allevamento di renne.
3° giorno
Trasferimento all’eliporto. Volo in elicottero al campo base, a quota di 1800 m circa. Allestimento delle tende e di tutte le attrezzature da bivacco. La posizione del campo verrà decisa in funzione delle vette che si intendono salire, della strategia adottata, delle condizioni di innevamento e meteorologiche. L’ultima parola spetta però ai piloti.
4° – 12° giorno. 
Giornate dedicate alle salite e discese in sci dei vulcani: Biezymyanni 2869 m, Ovalnaya Zimina 3080 m, Tolbachik 3672 m, Kamen 5479 m, Ushovsky 3903 m, Kretztovsky 4057 m, Klyuchevsky 4750 m. (Alcune vette potrebbero non essere accessibili a causa dell’attività eruttiva).
13° giorno.
Volo in elicottero dal campo base a Esso o Kozyrevsk. Alloggio in lodge o guesthouse o yurta.
14° giorno.
Trasferimento in minivan a Petropavlovsk (alternativa, opzionale, trasferimento in elicottero). Pernottamento in hotel in città o a Elyzovo.
15° giorno.
Trasferimento all’aeroporto, volo di ritorno.
16° giorno.
Arrivo in Italia.
N.B. * Il programma potrebbe subire variazioni, su decisione della guida, in funzione delle esigenze del team oppure delle condizioni meteo e ambientali, e/o per motivi di sicurezza dei partecipanti o per disposizioni delle autorità locali; oppure in ragione della disponibilità effettiva dell’elicottero.
PARTENZA/RITORNO: Milano Malpensa/Torino (sulla base delle migliori coincidenze possibili)
DURATA: 16  notti / 19 giorni (+2 notti in transito sui voli, variabile sulla base delle coincidenze
PARTENZA GARANTITA: minimo 7 persone (+ guida alpina Global Mountain)
DOCUMENTI: passaporto valido almeno 6 mesi, visto consolare di ingresso nella Federazione Russa.

CONTATTI

Info tecniche: Guida Alpina Adriano Ferrero (adriano@globalmountain.it  +39 335.6663082)

Logistica by Avalco Travel, operato da Insite Tours, tutti i dettagli: